Disturbi d' Ansia

Sono davvero numerose le persone che hanno sofferto nel corso della propria vita di un disturbo d'ansia. E coloro che non ne hanno ancora sofferto, non possono comunque dirsi immuni. I disturbi d'ansia possono infatti colpire in qualsiasi momento, in modo del tutto inaspettato. Nella nostra epoca contemporanea sono tra i disturbi in assoluto più diffusi, forse a causa del nostro stile di vita sin troppo frenetico e delle responsabilità eccessive che ognuno di noi, sul posto di lavoro così come in casa, sente di avere sulle proprie spalle. Ma cos'è l'ansia? Cerchiamo di fare un po' di chiarezza sulla questione, magari affidandoci ad un esperto come lo psicologo monza. L'ansia è un'emozione molto semplice che sorge quando una situazione viene percepita dall'individuo come potenzialmente pericolosa. Ovviamente si tratta di un'emozione del tutto soggettiva, ciò che per me può apparire come molto pericoloso può essere del tutto innocuo quindi per un'altra persona.

L'essere umano reagisce a questo stato di ansia in vari modi. Solitamente si diventa più sensibili verso l'ambiente circostante per riuscire scovare dei possibili rifugi, delle vie di fuga o anche semplicemente qualcosa di rassicurante. Vi sono anche dei cambiamenti a livello fisico come battito accelerato, respiro difficoltoso, sudorazione, vertigini, nausea: si tratta di un modo per l'organismo di sfruttare al meglio l'energia muscolare di cui ha disposizione; si presuppone infatti che ciò potrebbe essere necessario per fuggire, lottare o far scendere in campo altre armi di difesa.

L'ansia quindi non può essere considerata come qualcosa di negativo, è un meccanismo di difesa, un modo per mettere in guardia tutto l'organismo affinché possa contrastare al meglio il soggetto della sua paura nel caso ve ne fosse la necessità. Il problema sorge quando l'ansia risulta eccessiva rispetto al soggetto di cui avere paura o quando è ingiustificata: in una condizione di questa tipologia riuscire ad affrontare in modo calmo e tranquillo anche le situazione più semplici della vita quotidiana potrebbe risultare davvero molto complesso, così come complesso potrebbe risultare avere delle relazioni sociali.

Che fare? Molte persone credono che la soluzione giusta siano le cure farmacologiche, ma la comunità scientifica ammette che in realtà i farmaci non sempre riescono ad aiutare i pazienti a superare questi stati ansiosi. La soluzione migliore è casomai un trattamento psicoterapeutico di tipo cognitivo comportamentale. Il nome può mettere paura, ma si tratta semplicemente di sedute di psicoterapia in cui il paziente è parte attiva e in cui si viene a creare un dialogo che permette di scovare le cause dell'ansia, di concentrarsi su di esse al fine di renderle innocue, di creare dei diversivi che permettano di superare ogni momento ansioso nel miglior modo possibile.

Fobie, panico, disturbi ossessivo-compulsivi o post traumatici, stress, questi sono solo alcuni dei disturbi d'ansia che, grazie ad un trattamento di questa tipologia, possono trovare una soluzione efficace in breve tempo. Se sentite di soffrire di questi disturbi quindi non attendete oltre, andate subito a chiedere aiuto ad uno psicoterapeuta. Vedrete che non ve ne pentirete affatto.